Dove sono finiti i sopravvissuti di Pompei ?

Rispondi
Avatar utente
tigranes
Vigintivir
Messaggi: 43
Iscritto il: 09/08/2018, 8:59

Dove sono finiti i sopravvissuti di Pompei ?

Messaggio da tigranes » 08/03/2019, 8:18

Oggi si stima in circa 2000 vittime il drammatico bilancio dell'eruzione del Vesuvio del 79 d.C. Ma numerosi furono anche i profughi che, scampati al disastro, finirono per ricrearsi una nuova vita lontani dalle ormai distrutte Pompei, Ercolano, Oplonti ecc.
Il ricercatore statunitense Steven Tuck (incrociando dati epigrafici, archeologici e letterari) ha stabilito il numero dei sopravvissuti e come questi si fossero sistemati nelle vicine città di Napoli, Pozzuoli e Cuma, spingendosi anche fino ad Ostia. I dati della ricerca (che verrà pubblicata in primavera da "Analecta Romana") ricostruiscono la nuova vita di questi profughi, anche grazie all'uso di un vero e proprio database dei cognomi più diffusi nell'area dell'eruzione.
E', per esempio, il caso del pretoriano Cornelius Fuscus che, scampato al disastro, troverà poi la morte nel corso delle "Guerre Daciche" di Domiziano :

https://www.livescience.com/64854-where ... -fled.html

Avatar utente
Publius Metilius
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 40
Iscritto il: 25/07/2018, 18:16
Località: Roma

Re: Dove sono finiti i sopravvissuti di Pompei ?

Messaggio da Publius Metilius » 08/03/2019, 12:01

Ave, Tig, e grazie per la comunicazione che hai postato. L'argomento del lavoro del Tuck è certamente stimolante, e non sarebbe male poter leggere lo studio una volta uscito. Per il momento bisogna accontentarsi della presentazione contenuta nella rivista di cui hai postato il link, che comunque una certa idea riesce a darla. Ripeto, l'obiettivo che si prefigge l'autore è affascinante, non fosse per il fatto che è legato a un avvenimento così profondamente legato all'immaginario collettivo mondiale - quale appunto è l'eruzione del Vesuvio del 79 d.C. - da godere quasi di un "valore aggiunto" di partenza. Non vorrei però che per dare consistenza all'argomento trattato si prendano in esame - oltre a testimonianze palesemente fondate, quale appunto è quella legata all'epigrafe ricordante Cornelius Fuscus (di cui fornisco il testo allegando il link sottostante: la citazione è in quarta riga) -

https://edh-www.adw.uni-heidelberg.de/e ... t/HD017350

altre che potrebbero sembrare, a dire la verità, un po' stiracchiate, quale quella di Vettia Sabina...

Avatar utente
Caecilius Optatus
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 76
Iscritto il: 25/07/2018, 16:08
Località: Milano

Re: Dove sono finiti i sopravvissuti di Pompei ?

Messaggio da Caecilius Optatus » 09/03/2019, 19:27

L'argomento è interessante e confermo il desiderio di Met di leggere l'articolo finale.
Mi chiedo però cosa c'entri il riferimento a Cornelius Fuscus rispetto ai sopravvissuti del disastro del 79.
Il personaggio è caduto durante la prima offensiva dacica transdanubiana di Domiziano, probabilmente nella battaglia di Tapae dell'87 d. C..
Per cui nel 79 svolgeva già incarichi equestri - a me non risultano sue epigrafi, ma sul punto vorrei verificare meglio : ILS-Dessau menziona al 5024 un T. Cornelius Annaeus Fuscus in un'iscrizione sacerdotale riferita però al 170 d. C..
Pacifico che fosse nativo di Pompei, non penso vi soggiornasse più nel momento in cui ricopriva un incarico equestre importante nell'Urbe, nell'ambito di una carriera ascensionale che si sarebbe conclusa poco dopo con la prefettura del pretorio.
Vettia Sabina chi è ?

Avatar utente
Publius Metilius
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 40
Iscritto il: 25/07/2018, 18:16
Località: Roma

Re: Dove sono finiti i sopravvissuti di Pompei ?

Messaggio da Publius Metilius » 12/03/2019, 12:09

Per questo sarebbe importante leggere il contributo di Tuck: le anticipazioni fatte all'interno di una rivista scientifica generalista devono necessariamente essere concise e semplificate ad usum lectoris, e quindi con buona verosimiglianza rischiano anche di essere approssimative e imprecise. Forse - e dico forse - all'interno dell'articolo Tuck spiega perché la citazione di Cornelius Fuscus può essere funzionale alla sua tesi. La tua obiezione è sensata, ma magari la precisazione piuttosto singolare presente nell'epigrafe - colonia Pompeii domicilo Neapoli Italia - può avere un senso se contestualizzata all'interno della tematica affrontata da Tuck.
In quanto a chi è Vettia Sabina, frater, se scorri il contenuto della comunicazione di LiveScience lo vedrai... :)

Rispondi